Perché si dice chirografo?

Dal latino chirographum (che a sua volta proviene dal greco cheirógraphon, ’manoscritto’), il termine significa testualmente “documento scritto di propria mano”, similmente ad “autografo” ed “olografo”, i quali ultimi, tuttavia, hanno mantenuto nel lessico giuridico un significato proprio e letterale immediatamente percepibile: ad esempio, nella procura alle liti, l’avvocato certifica l’autografia della firma del cliente […]

Read More &#8594

Le conseguenze dell’esercizio dell’attività di mediazione in assenza di iscrizione al ruolo tenuto dalla CCIAA

Chi eserciti l’attività di mediazione senza essere iscritto nel ruolo è tenuto alla restituzione delle provvigioni percepite alle parti contraenti ed è altresì punibile con una sanzione amministrativa (da euro 7.500 a euro 15.000) comminata con ordinanza-ingiunzione dalla Camera di Commercio (art. 8 co. 1 L. n. 39/1989). Tribunale di Modena (Grandi), sentenza n. 1087 […]

Read More &#8594

Quando l’obbligazione del professionista è di risultato e non di mezzi

L’obbligazione del professionista è una obbligazione di mezzi, non essendo il professionista tenuto a pervenire ad un determinato esito, dovendo invece mantenere nel corso della propria attività determinati standard di diligenza che, ai sensi dell’art. 1176 cc co. 2, devono essere proporzionati alla natura dell’attività svolta ed essendo la responsabilità del professionista di natura contrattuale […]

Read More &#8594

Cose in custodia: il comportamento colposo del creditore può ridurre o escludere del tutto la responsabilità oggettiva

In tema di responsabilità del custode, quest’ultimo è tenuto a provare il caso fortuito o forza maggiore, ovvero l’esistenza di un comportamento colposo del danneggiato (sussistente quando abbia usato il bene senza la normale diligenza o con un affidamento soggettivo anomalo sulle sue caratteristiche) idoneo ad interrompere il nesso eziologico tra la causa del danno […]

Read More &#8594