[App. BO] L’appello deve contenere, a pena di inammissibilità, una chiara individuazione delle questioni e dei punti contestati della sentenza impugnata

Gli art. 342 cpc e art. 434 cpc, nel testo formulato dal D.L. n. 83/2012, conv. con modif. dalla L. n. 134/2012, vanno interpretati nel senso che l’impugnazione deve contenere, a pena di inammissibilità, una chiara individuazione delle questioni e dei punti contestati della sentenza impugnata e, con essi, delle relative doglianze, affiancando alla parte […]

Read More &#8594

I nuovi limiti di ammissibilità dell’appello

In tema di ammissibilità dell’appello, il nuovo art. 342 cpc non richiede che le deduzioni della parte appellante assumano una determinata forma o ricalchino la decisione appellata con diverso contenuto, ma impone al ricorrente in appello di individuare in modo chiaro ed esauriente il quantum appellatum, circoscrivendo il giudizio di gravame con riferimento agli specifici […]

Read More &#8594

Motivi d’appello: la riproposizione delle argomentazioni svolte in primo grado

Ai fini della specificità dei motivi richiesta dall’art. 342 cpc, l’esposizione delle ragioni di fatto e di diritto poste a fondamento dell’appello possono esaurirsi nella prospettazione delle ragioni dedotte di primo grado, purché consenta al giudice del gravame di percepire con certezza il contenuto delle censure avverso i capi impugnati. Tribunale di Modena (Grandi), sentenza […]

Read More &#8594