Revocatoria fallimentare: l’eccezione relativa al pagamento in termini d’uso va sollevata costituendosi 20 giorni prima dell’udienza?

L’eccezione relativa al pagamento in termini d’uso e conseguente esonero dall’azione revocatoria di cui all’art 67 co. 3 Legge Fall. non è qualificabile come eccezione in senso stretto ma come una mera difesa peraltro rilevabile anche d’ufficio, sicché no nrichiede ai fini della sua ammissibilità che sia sollevata con la costituzione in giudizio tempestivamente sollevata […]

Read More &#8594

La c.d. compensazione impropria

La compensazione impropria opera quando il debito-credito nasce da un unico rapporto, in cui l’accertamento contabile del saldo finale può essere compiuto dal giudice d’ufficio, sicché non è soggetta alle preclusioni processuali di cui all’art. 167 cpc. Tribunale di Modena (Cifarelli), sentenza n. 1380 del 15 ottobre 2021 NOTA:In senso conforme, tra le altre, Tribunale […]

Read More &#8594

La CTU esplorativa, ovvero preordinata alla ricerca di elementi e fatti non provati

La consulenza tecnica d’ufficio costituisce un mezzo di ausilio per il giudice, volto alla più approfondita conoscenza dei fatti già provati dalle parti, la cui interpretazione richiede nozioni tecnico-scientifiche, e non un mezzo di soccorso volto a sopperire all’inerzia delle parti. Ne consegue che, qualora la consulenza d’ufficio sia richiesta per acquisire documentazione che la […]

Read More &#8594

È ammissibile la proposizione di eccezioni processuali per fatti concludenti ovvero mediante rinvio a documenti non versati in atti?

La proposizione di eccezioni per fatti concludenti è istituto estraneo alle regole processuali, secondo le quali le eccezioni di parte devono essere espressamente sollevate entro determinati limiti temporali e formulate in termini espliciti e sufficientemente chiari ed inequivoci, con esclusione della possibilità di eccezioni “tacite”. Peraltro, la non necessità di adozione di forme speciali e […]

Read More &#8594

L’eccezione d’inadempimento deve essere tempestivamente sollevata

L’exceptio inadimpleti contractus (art. 1460 cc), in quanto eccezione non rilevabile d’ufficio, deve essere sollevata a pena di decadenza dal convenuto con la comparsa di costituzione tempestivamente depositata (art. 167 cpc), ossia almeno 20 giorni prima dell’udienza di comparizione (art. 166 cpc), oppure dall’attore all’udienza ex art. 183 cpc non essendo peraltro consentito a quest’ultimo […]

Read More &#8594