Quando la cessione del credito è opponibile alla procedura concordataria

Per essere opponibile alla procedura concordataria, la cessione del credito, oltre a dover contenere tutti i requisiti relativi alla sufficiente indicazione dell’operazione di cessione sia dal lato soggettivo che oggettivo e la data certa in cui si è perfezionata l’operazione, deve essere notificata al debitore ceduto in epoca anteriore al deposito della domanda di concordato […]

Read More &#8594

Inammissibile o improcedibile la domanda proposta in via ordinaria contro il Fallimento

Salvo il caso di domanda contro il fallito per quando sarà tornato “in bonis”, domanda che però deve essere chiaramente esplicitata, qualora nel giudizio promosso o proseguito dal curatore per il recupero di un credito del fallito, il convenuto proponga una domanda riconvenzionale, diretta cioè all’accertamento autonomo di un contrapposto credito nei confronti del fallimento […]

Read More &#8594

[App. BO] L’omologazione del Concordato non conferisce ai crediti l’immutabilità tipica del giudicato

Il provvedimento di omologazione del concordato preventivo non comporta la formazione di un giudicato in ordine all’esistenza, al rango e all’entità dei crediti in quanto l’accertamento che lo presuppone ha natura esclusivamente delibativa per consentire il necessario calcolo delle maggioranze e non preclude pertanto l’instaurazione di un successivo ordinario giudizio di cognizione funzionale alla verifica […]

Read More &#8594