Perdere una causa non basta a ritenere automaticamente responsabile l’avvocato

In tema di responsabilità professionale dell’avvocato, per quanto concerne il nesso causale, così come il contenuto dell’obbligazione non consiste sic et simpliciter nell’esito favorevole della lite, per converso il danno del cliente non può essere identificato di per sé con l’esito sfavorevole della lite, e per potersi parlare di responsabilità del professionista occorre che il […]

Read More &#8594

La responsabilità professionale dell’avvocato dovuta ad omissione processuale

In tema di responsabilità professionale dell’avvocato dovuta ad omissione processuale (ad es., mancata impugnazione), non è dovere del procuratore dimostrare di non aver ricevuto dal cliente gli elementi di prova rilevanti e decisivi, ma ricade sul cliente l’onere di fornire la prova di aver preventivamente fornito all’avvocato elementi sufficienti a far ritenere che il giudizio […]

Read More &#8594

Contratto avvocato-cliente: superata la tradizionale distinzione tra obbligo di mezzi e obbligo di risultato

Il contratto dell’avvocato con la propria clientela è di prestazione d’opera intellettuale, di talché la responsabilità dell’avvocato è al contempo una responsabilità da esecuzione di mandato ed una responsabilità professionale, in riferimento ad un’obbligazione che, in definitiva, supera la tradizionale distinzione tra obbligo di mezzi e obbligo di risultato, giacché il raggiungimento è subordinato alla […]

Read More &#8594

I criteri per accertare la responsabilità professionale dell’avvocato

La responsabilità del legale non potrebbe affermarsi per il solo fatto del suo non corretto adempimento dell’attività professionale, ma è necessaria la verifica se l’evento produttivo del pregiudizio lamentato dal cliente sia riconducibile alla sua condotta professionale, se un danno vi sia stato effettivamente ed, infine, se, ove questi avesse tenuto il comportamento dovuto, il […]

Read More &#8594

Causa persa per asserita colpa dell’avvocato: fino a quando sono esperibili rimedi giuridici e processuali, l’errore professionale non è certo

La pendenza dell’impugnazione della sentenza che abbia rigettato la domanda della parte per un asserito errore del suo avvocato impedisce di accertare la responsabilità professionale dell’avvocato stesso, giacchè -per quanto possa essere infausta la prognosi di ribaltare in sede di gravame una pronuncia negativa di primo grado- l’eventuale errore non è certo e le sue […]

Read More &#8594