L’usura oggettiva si accerta confrontando il TEG con il TEGM

La fattispecie della c.d. usura oggettiva (o presunta) o in astratto è integrata a seguito del mero superamento del tasso–soglia che a sua volta viene ricavato mediante l’applicazione di uno spread sul TEGM; posto che il TEGM viene trimestralmente fissato dal Ministero dell’Economia sulla base delle rilevazioni della Banca D’Italia, a loro volta effettuate sulla […]

Read More &#8594

Istanza di esibizione ex artt. 210 cpc e 119 T.U.B.

E’ inammissibile l’istanza di esibizione ex art. 210 cpc volta ad ottenere l’ordine nei confronti della banca convenuta in giudizio, di esibire la documentazione relativa ai contestati rapporti di conto corrente nel caso in cui l’ordine di esibizione abbia ad oggetto documenti direttamente accessibili dalla parte ex art. 119 D.Lgs. n. 385/1993, che tuttavia non […]

Read More &#8594

Il valore probatorio degli allegati PEC

Al documento informatico allegato ad una pec si applicano:a) il principio generale di validità probatoria dei documenti informatici (art. 20, co.1, CAD);b) il principio per cui la corrispondenza tra la copia informatica e l’originale si presume in mancanza di disconoscimento espresso (art. 22, co.3, CAD);c) il principio per cui il disconoscimento ex art. 2712 cc […]

Read More &#8594

La PEC attribuisce anche data certa al suo contenuto

Lo strumento della posta elettronica certifica può rilevare anche ai fini della prova della data di una scrittura privata nei confronti dei terzi ivi allegata, secondo quanto previsto dalla vigente disciplina in materia di prove documentali (art. 2704 cc). Infatti, l’invio tramite pec di un documento che per legge deve avere “data certa” rappresenta una […]

Read More &#8594

A differenza della raccomandata cartacea, la PEC prova anche la ricezione del suo contenuto da parte del destinatario

La trasmissione e ricezione del messaggio di posta elettronica certifica è attestata, rispettivamente, dalla ricevuta di accettazione e dalla ricevuta di consegna (art. 4 co. 6 DPR n. 68/2005): la ricevuta di accettazione fornisce al mittente la prova dell’avvenuta spedizione di un messaggio di pec (art. 6 co. 1 del DPR n. 68/2005), mentre la […]

Read More &#8594