A differenza della raccomandata cartacea, la PEC prova anche la ricezione del suo contenuto da parte del destinatario

La trasmissione e ricezione del messaggio di posta elettronica certifica è attestata, rispettivamente, dalla ricevuta di accettazione e dalla ricevuta di consegna (art. 4 co. 6 DPR n. 68/2005): la ricevuta di accettazione fornisce al mittente la prova dell’avvenuta spedizione di un messaggio di pec (art. 6 co. 1 del DPR n. 68/2005), mentre la […]

Read More &#8594

Davanti al GdP è possibile costituirsi in giudizio inviando l’atto alla PEC istituzionale della Cancelleria?

Il deposito degli atti dinanzi gli uffici del Giudice di pace non può avvenire mediante posta elettronica certificata giacchè dinanzi a tale giudice non è ancora efficace la disciplina del processo telematico, con conseguente invalidità (insanabile) di tali depositi (Nella specie, trattavasi di costituzione in giudizio della PA opposta, inviata a mezzo PEC all’indirizzo istituzionale […]

Read More &#8594

Notifica a mezzo PEC: la mancanza della procura alle liti tra gli allegati

L’avvocato può effettuare notifiche in proprio cartacee o telematiche ex L. 53/1994 purché munito di procura alle liti, ma nessuna norma impone che essa sia pure allegata alla notifica stessa, sicché la mancata attestazione della procura alle liti notificata a mezzo PEC non produce vizio alcuno sulla notifica né sul relativo atto principale notificato, ferma […]

Read More &#8594

Citazione notificata a mezzo PEC: la mancata autentica della procura alle liti

L’avvocato può effettuare notifiche in proprio cartacee o telematiche ex L. n. 53/1994 purché munito di procura alle liti, ma nessuna norma impone che essa sia pure allegata alla notifica stessa, sicché la mancata attestazione della procura alle liti notificata a mezzo PEC non produce vizio alcuno sulla notifica né sul relativo atto principale notificato, […]

Read More &#8594

Come si mette in esecuzione il verbale di mediaconciliazione?

Ai sensi dell’art. 480 cpc co. 2 e dell’art. 12 co. 1 D.Lgs. n. 28/2010, il verbale di mediaconciliazione contenente l’accordo deve essere integralmente trascritto nel precetto, ivi allegando una copia fotostatica del titolo di cui l’ufficiale giudiziario deve certificare la conformità all’originale. Tale potere certificatorio, invece, non compete all’avvocato che notifichi il titolo ed […]

Read More &#8594