I presupposti di validità delle clausole anatocistiche

Dopo l’entrata in vigore dell’art. 120 e della delibera attuativa del CICR 9.2.2000, così come riletta alla luce della giurisprudenza costituzionale, per il passato, le clausole anatocistiche sono nulle, in quanto integranti mero uso negoziale inidoneo a derogare la disciplina generale di cui all’art. 1283 cc, mentre, per il periodo successivo, sono valide, purchè rispettino […]

Read More &#8594

Le conseguenze della c.d. usura sopravvenuta

Per la qualificazione di un tasso come usurario occorre fare applicazione dell’art. 644 c.p., tenendo conto del momento in cui gli interessi sono convenuti, indipendentemente dal momento del loro pagamento. Di conseguenza, allorché il tasso degli interessi concordato tra mutuante e mutuatario superi, nel corso dello svolgimento del rapporto, la soglia dell’usura come determinata in […]

Read More &#8594

La responsabilità solidale della compagnia di assicurazione per fatto illecito del proprio agente

L’art. 2049 cc è applicabile anche in materia di assicurazione, essendo irrilevante che sussista o meno un rapporto di lavoro subordinato tra agente e preponente. In particolare, la responsabilità dell’assicurazione può estendersi a qualsiasi comportamento tenuto dall’agente nell’ambito dell’incarico allo stesso affidato, anche se in ipotesi di truffa o appropriazione indebita, che sia stato determinato, […]

Read More &#8594