Opposizione a decreto ingiuntivo proposta con citazione anziché con ricorso: quid juris?

L’opposizione a decreto ingiuntivo concesso in materia di locazione, come tale soggetta al rito speciale di cui all’art. 447 bis cpc, deve ritenersi tempestiva anche se erroneamente proposta con citazione, anziché con ricorso, qualora entro il termine previsto dall’art. 641 cpc, avvenga l’iscrizione a ruolo mediante deposito in cancelleria dell’atto di citazione o di una […]

Read More &#8594

L’opposizione a decreto ingiuntivo proposta con citazione anziché con ricorso

L’opposizione a decreto ingiuntivo concesso in materia di locazione, come tale soggetta al rito speciale di cui all’art. 447 bis cpc, deve ritenersi tempestiva anche se erroneamente proposta con citazione, anziché con ricorso, qualora entro il termine previsto dall’art. 641 cpc, avvenga l’iscrizione a ruolo mediante deposito in cancelleria dell’atto di citazione o di una […]

Read More &#8594

L’opposizione a decreto ingiuntivo proposta con citazione anziché con ricorso

L’opposizione a decreto ingiuntivo concesso in materia di locazione, come tale soggetta al rito speciale di cui all’art. 447 bis cpc, deve ritenersi tempestiva anche se erroneamente proposta con citazione, anziché con ricorso, qualora entro il termine previsto dall’art. 641 cpc, avvenga l’iscrizione a ruolo mediante deposito in cancelleria dell’atto di citazione o di una […]

Read More &#8594

Opposizione a D.I. erroneamente proposta con citazione anziché con ricorso: quando e come evitare l’inammissibilità?

Qualora l’opposizione a decreto d’ingiunzione, concesso in materia di locazione o comodato, sia stata erroneamente proposta con citazione, quest’ultima può produrre gli effetti del ricorso solamente se depositata in cancelleria entro il termine stabilito dall’art. 641 cpc, anche in copia purché seguita dall’originale, a pena di inammissibilità rilevabile d’ufficio della decadenza in ogni stato e […]

Read More &#8594

Intimazione di sfratto: è ammissibile proporre domanda nuova con la memoria integrativa autorizzata a seguito del mutamento del rito?

In tema di sfratto, nel prosieguo del giudizio locatizio introdotto in seguito a mutamento del rito, non consentito per la prima volta veicolare domande nuove in memoria integrativa (nella specie, per canoni impagati successivi all’intimazione), posto che nel passaggio di rito è ammessa unicamente una mera emendatio libelli nei limiti di cui all’art. 420 cpc […]

Read More &#8594