Responsabilità ex art. 1669 c.c.: l’esiguità della spesa per il ripristino esclude l’operatività della garanzia per gravi difetti?

La responsabilità ex art. 1669 cc non richiede un’effettiva gravità o pericolo di rovina dell’immobile, essendo sufficiente che il vizio sia tale da incidere sulla funzionalità dell’opera o sulle sue caratteristiche strutturali, a nulla rilevando l’esiguità della spesa per il ripristino. Tribunale di Modena (Pagliani), sentenza n. 1540 del 18 settembre 2018

Read More &#8594

La responsabilità ex art. 1669 cc è aquiliana

La responsabilità prevista dall’art. 1669 cc, nonostante sia collocata nell’ambito del contratto di appalto, configura un’ipotesi di responsabilità extracontrattuale la quale, pur presupponendo un rapporto contrattuale, ne supera i confini, essendo riconducibile ad una violazione di regole primarie (di ordine pubblico), stabilite per garantire l’interesse, di carattere generale, alla sicurezza dell’attività edificatoria, quindi la conservazione […]

Read More &#8594

Condominio e difetti ex art. 1669 cc: l’azione da parte dell’amministratore

In tema di condominio, l’art. 1130 cc n. 4, che attribuisce all’amministratore il potere di compiere atti conservativi dei diritti inerenti alle parti comuni dell’edificio, deve interpretarsi estensivamente nel senso che, oltre agli atti conservativi necessari ad evitare pregiudizi a questa o a quella parte comune, l’amministratore ha il potere-dovere di compiere analoghi atti per […]

Read More &#8594