L’efficacia probatoria del SAL

Il SAL (stato avanzamento lavori), mai contestato, pur non avendo valore confessorio può comunque essere considerato prova del diritto dell’appaltatore, a meno che il committente dimostri che nei fatti l’opera eseguita è difforme. Tribunale di Modena (Primiceri), sentenza n. 49 del 10 gennaio 2019

Read More &#8594

Vizi nell’appalto e rimedi esperibili dal committente

Nel contratto di appalto, il committente che lamenti difformità o difetti dell’opera può richiedere, a norma dell’art. 1668 cc co. 1, che le difformità o i difetti siano eliminati a spese dell’appaltatore mediante condanna da eseguirsi nelle forme di cui all’art. 2932 cc, ovvero che il prezzo sia ridotto e, in aggiunta o in alternativa, […]

Read More &#8594