I principi generali regolatori della responsabilità professionale

Nelle prestazioni rese nell’esercizio di attività professionali, al professionista è richiesta, ex art. 1176 cc, la diligenza corrispondente alla natura dell’attività esercitata, vale a dire è richiesta una diligenza qualificata dalla perizia e dall’impiego di strumenti tecnici adeguati ai tipi di prestazioni dovute (e la valutazione dell’esattezza delle prestazioni da parte del professionista varia secondo […]

Read More &#8594

I presupposti della responsabilità professionale dell’avvocato

La responsabilità professionale dell’avvocato, la cui obbligazione è di mezzi e non di risultato, presuppone la violazione del dovere di diligenza, per il quale trova applicazione, in luogo del criterio generale della diligenza del buon padre di famiglia, quello della diligenza professionale media esigibile, ai sensi dell’art. 1176 cc co. 2, da commisurare alla natura […]

Read More &#8594

Responsabilità dell’avvocato: l’inadempimento al mandato professionale

L’affermazione di responsabilità dell’avvocato discende dall’analisi dei contenuti che l’attività defensionale avrebbe dovuto avere per essere diligentemente proposta e coltivata, e quelli che, invece, ha in concreto avuto; ciò in quanto il professionista intellettuale deve impiegare nello svolgimento della sua attività la diligenza media, cioè quella del professionista di preparazione professionale ed attenzione medie (cfr. […]

Read More &#8594

I principi generali regolatori della responsabilità professionale

Nelle prestazioni rese nell’esercizio di attività professionali, al professionista è richiesta, ex art. 1176 cc, la diligenza corrispondente alla natura dell’attività esercitata, vale a dire è richiesta una diligenza qualificata dalla perizia e dall’impiego di strumenti tecnici adeguati ai tipi di prestazioni dovute (e la valutazione dell’esattezza delle prestazioni da parte del professionista varia secondo […]

Read More &#8594

Compravendita e competenza per territorio: il riferimento normativo speciale dell’art. 1498 cc prevale sulla disposizione generale dell’art. 20 cpc

L’art. 1498 cc è norma speciale che impone al compratore di pagare il prezzo nel luogo fissato nel contratto (comma 1); in mancanza di accordo, alla consegna, nel luogo ove questa si esegue (comma 2); ove sia convenuto il pagamento differito rispetto alla consegna, al domicilio del venditore (comma 3). L’art. 1182 cc, invece, è […]

Read More &#8594