Esecuzione su beni in fondo patrimoniale e operatività dell’art. 170 c.c.: gli “scopi estranei ai bisogni della famiglia”, nozione ed onere della prova

La prova dell’estraneità del debito ai bisogni famigliari e della conoscenza della estraneità in capo al creditore compete a chi intenda avvalersi del regime di impignorabilità dei beni costituiti in fondo patrimoniale, e la nozione di bisogni della famiglia, rilevante per determinare se i beni del fondo patrimoniale siano sottratti all’azione esecutiva, va intesa estensivamente, […]

Read More &#8594

Esecuzione su beni in fondo patrimoniale e operatività dell’art. 170 c.c.: il vincolo di destinazione deve già esistere al momento dell’insorgenza del debito

L’art. 170 cc opera un bilanciamento fra i contrapposti interessi del creditore, che legittimamente confida nella garanzia generica, rappresentata dal patrimonio presente e futuro del debitore (art. 2740 cc), e della famiglia del debitore, ai cui bisogni tale patrimonio viene, in tutto o in parte, vincolato. L’equilibrio è realizzato privilegiando quest’ultimo nel solo caso in […]

Read More &#8594

Inammissibile l’opposizione alla concessione di proroga del pagamento del saldo prezzo di aggiudicazione

Nessun interesse di parte può dirsi in astratto leso dalla concessione all’aggiudicatario di proroga del termine per il pagamento del saldo prezzo di aggiudicazione. Infatti, la concessione di proroga è elemento preliminare e neutro; l’ipotetica lesione va, per definizione, causalmente correlata al successivo trasferimento del bene in favore dell’aggiudicatario disposto con il decreto ex art. […]

Read More &#8594

La sospensione è riservata alle opposizioni prognosticamente destinate a stabilire se l’intero processo esecutivo debba in modo irrimediabile venire meno

La sospensione del processo esecutivo, va riservata ai soli casi in cui l’opposizione sia prognosticamente fondata, in quanto destinata a stabilire “se l’intero processo esecutivo debba in modo irrimediabile venir meno per effetto di preclusioni o decadenze ricollegabili alla pretesa di invalidità -originaria o sopravvenuta- del titolo esecutivo nei confronti del creditore procedente – o […]

Read More &#8594

Il giudice dell’esecuzione non ha autonoma facoltà di sospensione del processo esecutivo per fatti di usura

Il GE non ha alcuna autonoma facoltà di sospensione del processo esecutivo discendente dalla normativa speciale (L. n. 44/1999 e L. n. 3/2012), ma può solo limitarsi a prendere atto della sospensione disposta o negata dal titolare del relativo potere designato dalla legge, ossia il PM. Tribunale di Modena (Cifarelli), ordinanza 30 dicembre 2016

Read More &#8594