La c.d. compensazione impropria

La compensazione impropria opera quando il debito-credito nasce da un unico rapporto, in cui l’accertamento contabile del saldo finale può essere compiuto dal giudice d’ufficio, sicché non è soggetta alle preclusioni processuali di cui all’art. 167 cpc. Tribunale di Modena (Cifarelli), sentenza n. 1380 del 15 ottobre 2021 NOTA:In senso conforme, tra le altre, Tribunale […]

Read More &#8594

Appalto: l’accettazione per facta concludentia dell’opera

In tema di accettazione per facta concludentia dell’opera nell’appalto, l’art. 1665 cc, pur non enunciando la nozione di accettazione tacita dell’opera, indica i fatti e i comportamenti dai quali deve presumersi la sussistenza dell’accettazione da parte del committente e, in particolare, al comma 4 prevede come presupposto dell’accettazione tacita la consegna dell’opera al committente (alla […]

Read More &#8594

La risoluzione del contratto di appalto presuppone un inadempimento gravissimo

In tema di appalto, l’inadempimento è di gravità tale da legittimare la risoluzione del contratto nella sola ipotesi in cui l’opera, considerata nella sua unicità e complessità, sia assolutamente inadatta alla destinazione sua propria in quanto affetta da vizi che incidono in misura notevole sulla struttura e funzionalità della medesima sì da impedire che essa […]

Read More &#8594

Condominio: come e quando è possibile il distacco dall’impianto centralizzato di riscaldamento?

La rinuncia unilaterale al riscaldamento condominiale operata da parte del singolo condomino, mediante il distacco del proprio impianto dalle diramazioni dell’impianto centralizzato, è da ritenersi pienamente legittima, senza necessità di autorizzazione od approvazione degli altri condomini (che, se contraria, sarebbe nulla per violazione del diritto individuale del condomino sulla cosa comune), e nonostante l’eventuale norma […]

Read More &#8594