Un controcredito verso il Fallimento può essere fatto valere in sede ordinaria e senza previa ammissione al passivo?

Sussiste il diritto del debitore ad eccepire in compensazione un proprio credito verso il fallimento nel giudizio promosso dal curatore volto al recupero di un credito del fallito nell’ipotesi in cui si tratti di pretesa volta a paralizzare in tutto o in parte le richieste del fallimento, senza necessità di preventiva ammissione e verifica del […]

Read More &#8594

Un controcredito verso il Fallimento può essere fatto valere in sede ordinaria e senza previa ammissione al passivo?

Sussiste il diritto del debitore ad eccepire in compensazione un proprio credito verso il fallimento nel giudizio promosso dal curatore volto al recupero di un credito del fallito nell’ipotesi in cui si tratti di pretesa volta a paralizzare in tutto o in parte le richieste del fallimento, senza necessità di preventiva ammissione e verifica del […]

Read More &#8594

Diritto di regresso del fideiussore verso il Fallimento ed eccezione di compensazione

Il credito di regresso, nell’ipotesi più frequente del fideiussore, il quale effettui il pagamento, anche se intervenuto dopo la dichiarazione di fallimento del debitore principale ha natura concorsuale in quanto si sostituisce al credito estinto, senza che ciò implichi alcuna violazione del principio di cristalizzazione della massa passiva. Ciò non implica tuttavia la necessità dell’ammissione […]

Read More &#8594

La c.d. compensazione impropria

La compensazione impropria opera quando il debito-credito nasce da un unico rapporto, in cui l’accertamento contabile del saldo finale può essere compiuto dal giudice d’ufficio, sicché non è soggetta alle preclusioni processuali di cui all’art. 167 cpc. Tribunale di Modena (Cifarelli), sentenza n. 1380 del 15 ottobre 2021 NOTA:In senso conforme, tra le altre, Tribunale […]

Read More &#8594

Un controcredito verso il Fallimento può essere fatto valere in sede ordinaria e senza previa ammissione al passivo?

Sussiste il diritto del debitore ad eccepire in compensazione un proprio credito verso il fallimento nel giudizio promosso dal curatore volto al recupero di un credito del fallito nell’ipotesi in cui si tratti di pretesa volta a paralizzare in tutto o in parte le richieste del fallimento, senza necessità di preventiva ammissione e verifica del […]

Read More &#8594