Responsabilità professionale nel caso di prestazioni semplici o routinarie: obbligazione di mezzi o di risultato?

La limitazione della responsabilità professionale ai soli casi di dolo o colpa grave ex art. 2236 cc attiene esclusivamente alla perizia per la soluzione di problemi tecnici di particolare difficoltà, con esclusione dell’imprudenza e della negligenza, gravando sul danneggiato provare quali siano state le modalità di esecuzione ritenute idonee ed incombendo al professionista provare che la prestazione implicava la soluzione di problemi tecnici di speciale difficoltà. Infatti, l’obbligazione del professionista è una obbligazione di mezzi, non essendo tenuto a pervenire ad un determinato esito, dovendo invece mantenere nel corso della propria attività determinati standard di diligenza che, ai sensi dell’art. 1176 cc co. 2, devono essere proporzionati alla natura dell’attività svolta; ciò non toglie, tuttavia, che possano esservi anche prestazioni professionali aventi le caratteristiche di “obbligazioni di risultato”, come nel caso non vi siano soluzioni di problemi tecnici di speciale difficoltà.

Tribunale di Modena (Primiceri), sentenza n. 158 del 28 gennaio 2019

Esito: Accoglimento (6)

Classificazione:

| art. 1176 c.c. | art. 1218 c.c. | art. 2222 c.c. | art. 2229 c.c. | art. 2230 c.c. | art. 2236 c.c. |

(01) Capo I - Disposizioni generali (artt. 2222-2228 cc), (02) Capo II - Dell'adempimento delle obbligazioni (artt. 1176-1217 cc), (02) Capo II - Delle professioni intellettuali (artt. 2229-2238 cc), (03) Capo III - Dell'inadempimento delle obbligazioni (artt. 1218-1229 cc)
Avatar

Avvocato in Modena

Related Articles

0 Comment