Interessi nei fallimenti “vecchio rito”: il credito assistito da privilegio generale continua a produrre interessi fino a quando sia stata liquidata una massa attiva sufficiente al soddisfacimento integrale del medesimo credito privilegiato

Dopo l’apertura del fallimento, ai sensi del combinato disposto dell’art. 2749 cc e dell’art. 54 co. 3 Legge Fall., nel testo vigente prima della novella introdotta dal D.Lgs. n. 5/2006, il credito assistito da privilegio generale, continua a produrre interessi fino a quando sia stata liquidata una massa attiva sufficiente al soddisfacimento integrale del medesimo credito privilegiato. Corte di Cassazione, sez. I civ. (pres. Didone, rel. Fichera) ordinanza n. 6587 del 16 marzo 2018 (...)

Contenuti riservati agli utenti registrati. Effettuare il login

(07) Capo VII - Di alcune specie di obbligazioni (artt. 1277-1320 cc), R.D. n. 267 del 1942 (Legge Fallimentare)

Related Articles

0 Comment