Intermediazione finanziaria: il cd. contratto quadro monofirma

In tema d’intermediazione finanziaria, il requisito della forma scritta del contratto-quadro, posto a pena di nullità dall’art. 23 del D.Lgs. n. 58/1998, va inteso non in senso strutturale, ma funzionale, avuto riguardo alla finalità di protezione dell’investitore assunta dalla norma, sicché tale requisito deve ritenersi rispettato ove il contratto sia redatto per iscritto e ne […]

Read More &#8594

Responsabilità del promotore finanziario: il concorso colposo dell’investitore

In tema di responsabilità del promotore finanziario, concorso colposo dell’investitore si configura quando egli tenga un contegno “significativamente anomalo” e cioè adotti comportamenti negligenti secondo la comune esperienza ovvero avalli condotte del promotore devianti rispetto alle ordinarie regole del rapporto professionale con il cliente e alle modalità di affidamento dei capitali da investire. Tribunale di […]

Read More &#8594

Cessione del credito in blocco: è sufficiente l’avviso pubblicato in G.U.?

È onere del creditore opposto che si affermi successore a titolo particolare del creditore originario, dimostrare l’esistenza dell’atto di cessione e più specificatamente l’inclusione del credito per cui si agisce nell’operazione di cartolarizzazione avvenuta ai sensi dell’art. 58, comma 2, TUB. In questi termini, pertanto, l’avviso di cessione pubblicato in Gazzetta Ufficiale non costituisce una […]

Read More &#8594

Procedimento esecutivo: la prova della successione in blocco nel credito

La parte che agisce affermandosi successore a titolo particolare della parte creditrice originaria, in virtù di un’operazione di cessione in blocco ex art. 58, D.Lgs. n. 385/1993, ha l’onere di dimostrare l’inclusione del credito oggetto di causa nell’operazione di cessione in blocco, in tal modo fornendo la prova documentale della propria legittimazione sostanziale. In particolare, […]

Read More &#8594