Interessi non dovuti: il correntista non può limitarsi a contestazioni generiche

Il titolare di un conto bancario che agisca per la ripetizione e/o anche solo per l’accertamento di asseriti indebiti ha l’onere di allegare e provare gli elementi costitutivi dell’azione promossa e non può, quindi, limitarsi ad allegazioni generiche, in quanto ciò renderebbe l’azione meramente esplorativa. È necessario, quindi, che il correntista indichi le poste attive […]

Read More &#8594

I limiti all’impugnazione delle decisioni secondo equità del Giudice di Pace

La causa avanti al Giudice di Pace di valore inferiore a 1.100 euro è necessariamente decisa secondo equità (art. 113 cpc co. 2), ed altrettanto altrettanto necessariamente il relativo appello proponibile “esclusivamente per violazione delle norme sul procedimento, per violazione di norme costituzionali o comunitarie ovvero dei principi regolatori della materia” (art. 339 cpc co. […]

Read More &#8594

Estratto conto bancario: l’onere di contestazione (specifica) a carico del correntista

In tema di controversie inerenti rapporti di conto corrente bancario, la produzione in giudizio da parte dell’istituto di credito dell’ordinario estratto conto deve considerarsi idonea a rappresentare prova sufficiente delle movimentazioni, tanto debitorie quanto creditorie relative al rapporto intercorrente con il correntista, nonché delle condizioni praticate dalla banca in riferimento ai singoli servizi offerti, mentre […]

Read More &#8594