Omessa proposizione dell’impugnazione: la responsabilità dell’avvocato presuppone la prova che il gravame sarebbe stato accolto

In caso di omessa impugnazione per asserita colpa professionale, il cliente dell’avvocato ha l’onere di allegare – e poi provare – il presupposto della fondatezza dell’appello, vale a dire l’erroneità della sentenza da appellare, e gli elementi in base ai quali, con un giudizio probabilistico ex ante, possa desumersi che l’opera del professionista, se tempestivamente […]

Read More &#8594

La responsabilità dell’avvocato per omessa impugnazione

Il cliente che chieda al proprio difensore il ristoro dei danni che assume di aver subito a seguito della mancata impugnazione della sentenza di primo grado non può limitarsi a dedurre l’astratta possibilità della riforma in appello di tale pronuncia in senso a lui favorevole, ma deve dimostrare l’erroneità della pronuncia in questione oppure produrre […]

Read More &#8594

Il difensore non può garantire l’esito favorevole della lite

Il difensore non può garantire l’esito favorevole della lite, sicché l’affermazione della sua responsabilità professionale non può essere desunta de plano dal mancato raggiungimento del risultato utile avuto di mira dal cliente, ma implica un’indagine sul chiaro fondamento dell’azione che avrebbe dovuto essere diligentemente proposta e coltivata e, quindi, la certezza logicamente raggiunta che gli […]

Read More &#8594

I presupposti della responsabilità dell’avvocato

La responsabilità del prestatore di opera intellettuale nei confronti del proprio cliente per negligente svolgimento dell’attività professionale presuppone la prova del danno e del nesso causale tra la condotta del professionista ed il pregiudizio del cliente e, in particolare, trattandosi dell’attività del difensore, l’affermazione della responsabilità per colpa professionale implica una valutazione prognostica positiva circa […]

Read More &#8594