Compensatio lucri cum damno: l’ingegnere che sbaglia il progetto deve risarcire il danno, ma al netto degli eventuali vantaggi derivanti dall’errore stesso


Il professionista è tenuto a risarcire i danni derivanti dall’inesatta esecuzione dell’incarico, tra cui vi sono i costi per la risoluzione dell’errore professionale, ma al netto dell’eventuale utilità che l’errore stesso abbia procurato al committente (Nel caso di specie, trattavasi di errata progettazione ingegneristica di un fabb [...]

Contenuti riservati agli utenti registrati: crea un account oppure effettua il login.

(03) Capo III - Dell'inadempimento delle obbligazioni (artt. 1218-1229 cc)

Avvocato in Modena

Related Articles

0 Comment