Co-fideiussione e surrogazione

La co-fideiussione (art. 1946 cc) è caratterizzata da un collegamento necessario delle garanzie, dato dal comune interesse dei fideiussori a garantire l’eadem res debita e salva la divisione dell’obbligazione nei rapporti interni (art. 1954 cc). È irrilevante, invece, che le garanzie siano prestate contestualmente o in tempi successivi. Per contro, nel caso di plurime obbligazioni […]

Read More &#8594

La quietanza basta a provare la transazione

E’ sufficiente a provare la transazione (art. 1967 cc) fra l’assicuratore della responsabilità civile ed il danneggiato la quietanza a saldo recante l’intestazione «atto di transazione e quietanza», nonché la precisazione che la somma transatta risulta accettata dal danneggiato «in via di transazione e a tacitazione di tutti i danni alla persona e alle cose» […]

Read More &#8594

La responsabilità civile del professionista per violazione dei proprio obblighi deontologici

Affinché possa affermarsi che, da eventuali omissioni o condotte negligenti, assunte dal professionista, in violazione dei proprio obblighi deontologici, sia scaturito un danno per la parte assistita, è necessario accertare, in base a criteri probabilistici, che, in mancanza di tali condotte omissive o negligenti, si sarebbe conseguito un risultato diverso e favorevole. Tale indagine è […]

Read More &#8594

L’imputazione di pagamento nel caso di assegno o cambiale

Una volta provato un pagamento avente efficacia estintiva, ossia riconducibile ad un determinato credito, il creditore che ne contro-deduca l’imputazione ad un credito diverso, ha l’onere di provare la sua eccezione. Questo principio non può essere applicato ove l’eccezione di estinzione per adempimento si fondi sulla produzione di assegni o cambiali: solo a fronte di […]

Read More &#8594

Consegna della vettura all’autofficina: l’obbligo di riparazione comprende quello di custodia

Non può dubitarsi della responsabilità accessoria per custodia (art. 1177 cc) gravante sull’artigiano che riceva la vettura in consegna per effettuarvi riparazioni in forza di contratto d’opera (art. 2222 cc). Diversamente opinando del tutto superflue, inutili, oltrechè dannose, si rivelerebbero le riparazioni che il cliente chieda su di essa di effettuare. Tribunale di Modena (Masoni), […]

Read More &#8594