[webinar] Giustizia civile e riforma Cartabia: uno sguardo d’insieme

Nella Sezione FAD di Gestiolex è disponibile il video del webinar in oggetto, organizzato dalla Scuola Superiore della Magistratura. Presentazione: Dott. Giorgio Lattanzi, Presidente SSM. Introducono e moderano: Prof. Claudio Consolo e Dott.ssa Antonella Ciriello, componenti Comitato direttivo SSM. Intervengono: Dott.ssa Franca Mangano, magistrato; Prof. Francesco Paolo Luiso, già ordinario di diritto Processuale Civile Università […]

Read More &#8594

Il disconoscimento della conformità della copia all’originale non può essere generico né preventivo

L’onere, stabilito dall’art. 2719 cc, di disconoscere espressamente la copia fotografica (o fotostatica) di una scrittura, con riguardo sia alla conformità della copia al suo originale, che alla sottoscrizione o al contenuto della scrittura stessa, implica che il disconoscimento sia fatto in modo formale e specifico, con una dichiarazione che contenga una non equivoca negazione […]

Read More &#8594

Responsabilità da cose in custodia: il danneggiato ha l’onere di comportarsi con accortezza e prudenza

Nella categoria delle cause di esclusione della responsabilità oggettiva per danno da cose in custodia (art. 2051 cc), la condotta del danneggiato che entri in interazione con queste si atteggia diversamente a seconda del grado di incidenza causale sull’evento dannoso, in applicazione – anche ufficiosa – dell’art. 1227 cc, primo comma: quanto più la situazione […]

Read More &#8594

Negoziazione assistita: la legge stabilisce la forma e il contenuto dell’invito ma non pure dell’adesione

In tema di negoziazione assistita (D.L. n. 132/2014 conv. in L. n. 162/2014), mentre l’invito è compiutamente disciplinato dalla legge (deve indicare l’oggetto della controversia e deve essere sottoscritto personalmente dalla parte e dal difensore per autentica), l’adesione all’invito stesso non è invece definita dalla legge, né nella forma, né nel contenuto. In particolare, non […]

Read More &#8594

È possibile notificare più atti con un unico plico postale?

Non risulta disposto normativo che vieti espressamente la contemporanea notificazione di più atti in un unico plico postale, né tale modalità può ritenersi implicitamente vietata giacché non comporta in alcun modo violazione del diritto di difesa del notificando (Nella specie trattavasi di più cartelle esattoriali notificate in un’unica busta). Tribunale di Modena (Sartini), sentenza n. […]

Read More &#8594