L’attendibilità delle deposizioni rese dai testi è rimessa all’esclusiva valutazione del giudice di merito

Il ricorso per cassazione è inammissibile se volto alla valorizzazione di una prova testimoniale rimessa all’apprezzamento del giudice e alle dichiarazioni rese dalla parte, ritenute insufficienti in sede di merito a costituire la prova del fatto costitutivo della domanda.

Corte di Cassazione, sez. III civ. (pres. Vivaldi, rel. Moscarini) sentenza n. 9051 del 12 aprile 2018

NOTA:
Il provvedimento di cui in massima ha rigettato per inammissibilità il gravame proposto dalla Compagnia assicuratrice avverso Corte d’Appello di Bologna sentenza n. 758/2015 che, sulla base di prove orali, aveva deciso il gravame proposto avverso una sentenza del Tribunale di Modena del 2014 sulla domanda di risarcimento danni da sinistro stradale causato da un soggetto rimasto ignoto e quindi azionata nei confronti del Fondo di Garanzia.

Esito: Rigetto in rito (3)

Classificazione:

| art. 2721 c.c. | art. 244 c.p.c. |

(02) Capo II - Dell'istruzione della causa (artt. 175-274 cpc), (03) Capo III - Della prova testimoniale (artt. 2721-2726 cc)

Related Articles

0 Comment