Che valore probatorio hanno le testimonianze stragiudiziali?

Gli scritti provenienti da terzi, pur non avendo efficacia di prova testimoniale allorché non siano stati raccolti in giudizio nel contraddittorio tra le parti, sono rimessi alla libera valutazione del giudice di merito e possono, in concomitanza con altre circostanze desumibili dalla stessa natura della controversia, fornire elementi utili di convincimento. Né si può ritenere […]

Read More &#8594

La testimonianza de relato ha valore probatorio nullo

Nel caso in cui il testimone riferisca in giudizio di fatti di cui non abbia conoscenza diretta bensì appresi da una parte processuale, ricorre la c.d. testimonianza de relato, la cui rilevanza è pressoché nulla, salvo che non sia suffragata da altre risultanze probatorie. Tribunale di Modena (Pagliani), sentenza n. 1504 del 30 novembre 2020

Read More &#8594

L’eccezione di nullità della testimonianza per superamento dei limiti di ammissibilità e per incapacità del teste va sollevata subito (e ribadita)

La nullità della testimonianza per superamento dei limiti di ammissibilità (art. 2722 cc, art. 2723 cc) o derivante dalla incapacità di un teste (art. 246 cpc) rimane sanata qualora non venga eccepita subito dopo l’assunzione della prova nonché ribadita in sede di precisazione delle conclusioni, essendo perciò tardivo il rilievo effettuato solo con la comparsa […]

Read More &#8594

L’attendibilità delle deposizioni rese dai testi è rimessa all’esclusiva valutazione del giudice di merito

Il ricorso per cassazione è inammissibile se volto alla valorizzazione di una prova testimoniale rimessa all’apprezzamento del giudice e alle dichiarazioni rese dalla parte, ritenute insufficienti in sede di merito a costituire la prova del fatto costitutivo della domanda. Corte di Cassazione, sez. III civ. (pres. Vivaldi, rel. Moscarini) sentenza n. 9051 del 12 aprile […]

Read More &#8594

Locazione abitativa simulata da comodato: i limiti probatori per la parte che voglia dimostrare di essere conduttore e non comodatario

Posto che la locazione abitativa deve essere redatta per iscritto a pena di invalidità (art. 1, co. 4, L. n. 431/1998), al di fuori delle ipotesi di illiceità (art. 1417 cc) ed in difetto di confessione (art. 2733 cc) o giuramento (art. 2738 cc), la prova di una sua asserita simulazione (art. 1414 cc) rimane […]

Read More &#8594