La ricognizione di debito cd. di favore

Nella ricognizione di debito cd. di favore, l’oggetto della prova è l’accordo simulatorio sotteso all’emissione del riconoscimento. La controdichiarazione anteriore o contemporanea all’atto apparente, avendo contenuto a questi contrario, non può essere provata dalle parti per testi, salva l’ipotesi di illiceità del patto dissimulato (art. 1417 cc). Può essere resa, invece, con una confessione di […]

Read More &#8594

L’interposizione fittizia di persona nella compravendita immobiliare

Nella interposizione fittizia di persona, la simulazione ha come indispensabile presupposto la partecipazione all’accordo simulatorio non solo dell’interposto e dell’interponente, ma anche del terzo contraente che deve dare la propria consapevole adesione all’intesa raggiunta tra i primi due soggetti assumendo i diritti e gli obblighi contrattuali nei confronti dell’interponente, ragion per cui la prova dell’accordo […]

Read More &#8594

La simulazione si compone del contratto con cui le parti creano un’apparenza giuridica

La simulazione si compone del contratto con cui le parti creano un’apparenza giuridica (accordo simulato) e una controdichiarazione costitutiva della fittizietà del contratto in cui le parti indicano quali siano gli effetti realmente voluti. La divergenza tra la loro volontà e la sua manifestazione è consapevolmente preordinata a un fine ulteriore. La simulazione è assoluta […]

Read More &#8594

Revocatoria e simulazione hanno elementi costitutivi differenti

In considerazione della diversità degli elementi costitutivi delle azioni di simulazione e revocazione del contratto, ai fini della prima non è sufficiente la prova che il debitore abbia inteso sottrarre il diritto alla garanzia patrimoniale generica, ma è necessaria la prova specifica che l’attribuzione sia stata meramente apparente, ossia che il disponente non abbia inteso […]

Read More &#8594

Revocatoria e simulazione hanno elementi costitutivi differenti

In considerazione della diversità degli elementi costitutivi delle azioni di simulazione e revocazione del contratto, ai fini della prima non è sufficiente la prova che il debitore abbia inteso sottrarre il diritto alla garanzia patrimoniale generica, ma è necessaria la prova specifica che l’attribuzione sia stata meramente apparente, ossia che il disponente non abbia inteso […]

Read More &#8594