Contratti bancari, infondata la qlc della norma che consente la modifica unilaterale delle condizioni contrattuali

E’ manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 118 TUB, in quanto in ipotesi di modifica unilaterale delle condizioni contrattuali il cliente ha piena facoltà di scelta se accettare le modifiche stesse o recedere dal contratto senza alcun onere a suo carico per cui non è ravvisabile alcun contrasto né con la normativa interna né con le norme (...)

Contenuti riservati agli utenti registrati. Effettuare il login

(06) Titolo VI - Garanzie costituzionali (artt. 134-139 Cost.), (15) Capo XV - Del mutuo (artt. 1813-1822 cc), (16) Capo XVI - Del conto corrente (artt. 1823-1833 cc), (17) Capo XVII - Dei contratti bancari (artt. 1834-1860 cc), D.Lgs. n. 385 del 1993 (Testo Unico Bancario - TUB)

Avvocato in Modena

Related Articles

0 Comment