La ricognizione di debito e la promessa di pagamento non costituiscono autonoma fonte di obbligazione

La ricognizione di debito e la promessa di pagamento non costituiscono autonoma fonte di obbligazione, ma hanno soltanto effetto conservativo di un preesistente rapporto fondamentale, realizzandosi ai sensi dell’art. 1988 cc un’astrazione meramente processuale della causa, comportante l’inversione dell’onere della prova, ossia l’esonero del destinatario della promessa dall’onere di provare la causa o il rapporto […]

Read More &#8594

La ricognizione di debito e la promessa di pagamento non costituiscono autonoma fonte di obbligazione

La ricognizione di debito e la promessa di pagamento non costituiscono autonoma fonte di obbligazione, ma hanno soltanto effetto conservativo di un preesistente rapporto fondamentale, realizzandosi ai sensi dell’art. 1988 cc un’astrazione meramente processuale della causa, comportante l’inversione dell’onere della prova, ossia l’esonero del destinatario della promessa dall’onere di provare la causa o il rapporto […]

Read More &#8594

Ricognizione di debito e promessa di pagamento: l’astrazione processuale della causa debendi

La ricognizione di debito comporta l’astrazione processuale della causa debendi sollevando il beneficiario dall’onere di provare il titolo, che si presume valido ed efficace (art. 1988 cc), quindi è il debitore a dover provare che il rapporto fondamentale non è mai sorto o è invalido o si estinto o è inefficace per altra causa. Tribunale […]

Read More &#8594

Opposizione all’esecuzione promossa sulla base del verbale di mediaconciliazione contenente l’accordo: l’onere della prova a carico dell’opponente

Nel giudizio di opposizione all’esecuzione promossa in virtù di un titolo esecutivo che comporti una ricognizione di debito (nella specie, verbale di mediaconciliazione contenente l’accordo), incombe all’opponente l’onere di provare i fatti che tolgano valore al predetto riconoscimento, in applicazione della presunzione di cui all’art. 1988 cc. Tribunale di Modena (Lucchi), sentenza n. 378 del […]

Read More &#8594

L’astrazione processuale della causa a seguito di ricognizione di debito e promessa di pagamento

La ricognizione di debito, al pari della promessa di pagamento, non costituisce autonoma fonte di obbligazione, ma ha soltanto effetto conservativo di un preesistente rapporto fondamentale, realizzandosi ai sensi dell’art. 1988 cc – nella cui previsione rientrano anche dichiarazioni titolate – un’astrazione meramente processuale della causa, comportante l’inversione dell’onere della prova, ossia l’esonero del destinatario […]

Read More &#8594