Distinzione tra contratto d’opera e contratto d’appalto

La distinzione tra contratto d’opera e contratto d’appalto (nella specie rilevante ai fini dell’applicazione, riguardo all’azione diretta a far valere la garanzia per difetti e difformità dell’opera, della prescrizione annuale ex art. 2226 cc co. 2 o della prescrizione biennale ex art. 1667 cc co. 3), si basa sul criterio della struttura e dimensione dell’impresa […]

Read More &#8594

Contratto d’appalto relativo alla costruzione di un immobile in assenza di concessione edilizia

Il contratto d’appalto relativo alla costruzione di un immobile in assenza di concessione edilizia è nullo per illiceità dell’oggetto per contrasto con le norme imperative vigenti in materia urbanistica, che subordinano l’esercizio dell’attività di trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio al preventivo rilascio di apposita concessione da parte del sindaco. Tribunale di Modena (Cigarini), 21 […]

Read More &#8594

Nullo il contratto d’appalto se manca la concessione edilizia

La nullità che caratterizza il contratto d’appalto di costruzione di un immobile per mancanza della concessione edilizia opera fin dal momento della stipulazione e non può quindi essere rimossa dalla eventuale richiesta di sanatoria. Sennonché, il committente non può andare esente da responsabilità assumendo di aver incaricato l’impresa edile della questione relativa al rilascio dell’autorizzazione […]

Read More &#8594

Il riconoscimento dei vizi da parte dell’appaltatore

Il riconoscimento dei vizi o delle difformità dell’opera da parte dell’appaltatore – che, ai sensi dell’art. 1667 cc, importa la superfluità della tempestiva denuncia da parte del committente  e dà origine ad un rapporto nuovo, fonte di autonome obbligazioni per l’appaltatore – è sussistente anche se l’appaltatore, ammessa l’esistenza del vizio, contesti o neghi in qualsiasi […]

Read More &#8594