Esclusa l’imprevedibilità dell’insidia collocata in una strada giornalmente frequentata dal danneggiato

L’attrice non poteva ignorare l’esistenza del supposto pericolo (ammesso poi che in concreto lo stesso vi fosse), dal momento che lo stesso era in tesi collocato nella medesima strada ove ella abitava e che giornalmente frequentava. Cosicché l’utente della strada aveva la concreta possibilità di percepire, usando l’ordinaria diligenza, la situazione del dedotto pericolo, con […]

Read More &#8594

La concreta possibilità per l’utente danneggiato di percepire o prevedere con l’ordinaria diligenza la situazione di pericolo occulto vale ad escludere la configurabilità dell’insidia

Il custode della cosa o della strada risponde dei danni sempre che si accerti la concreta possibilità per l’utente danneggiato di percepire o prevedere con l’ordinaria diligenza la situazione di pericolo. Tribunale di Modena (Masoni), sentenza n. 650 del 3 maggio 2019

Read More &#8594