Procura alle liti e mandato professionale: cliente e parte assistita, chi dei due paga il compenso all’avvocato?

In tema di attività professionale svolta da avvocati, mentre la procura ad litem costituisce un negozio unilaterale con il quale il difensore viene investito del potere di rappresentare la parte in giudizio, il mandato sostanziale costituisce un negozio bilaterale (cosiddetto contratto di patrocinio) con il quale il professionista viene incaricato, secondo lo schema negoziale che […]

Read More &#8594

La responsabilità (contrattuale ed extracontrattuale) del Centro estetico o estetista

Chi esercita l’attività di estetista (L. n. 1/1990) fornendo anche trattamenti abbronzanti è chiamato a rispondere del danno arrecato al cliente a titolo di responsabilità contrattuale e/o extracontrattuale. Infatti: 1) tra estetista o centro estetico e cliente intercorre un contratto d’opera ex art. 2222 cc, sicché, in caso di trattamento non correttamente eseguito e di […]

Read More &#8594

Vademecum sulla responsabilità professionale dell’avvocato

In relazione alla colpa professionale dell’avvocato per negligente difesa in giudizio della parte, nell’ipotesi ordinaria, in cui il processo ove tale attività si è esplicata si chiuda con una condanna della parte negligentemente difesa, l’indagine è ristretta a verificare in che modo una attività professionale diligente del legale avrebbe evitato il danno rappresentato dalla condanna […]

Read More &#8594

Avvocato e obbligazione di mezzi

Se è il cliente a porre in essere un determinato atto o se, come nel caso di specie, si induce a condividere la linea difensiva propostagli dal difensore al fine di favorire una transazione anche soltanto sperata con la controparte, il cliente non può successivamente lamentarsi dell’inutilità dell’opera svolta dal professionista stesso qualora la transazione […]

Read More &#8594