Responsabilità dell’avvocato: la prescrizione decorre dal deposito della sentenza che rigetta la domanda a causa dell’errore professionale

La percepibilità del danno, cui ancorare il dies a quo del termine di prescrizione, dipende dalle possibilità di coglierne l’esistenza dell’individuo non astrattamente considerato, ma calato nel contesto di relazioni; in altri termini, la percepibilità deve essere valutata in relazione al danneggiato così come, eventualmente, coadiuvato da figure professionali in grado di decifrare l’iniziale impermeabilità […]

Read More &#8594

Responsabilità professionale: l’individuazione del dies a quo per il diritto al risarcimento

In tema di azione risarcitoria per responsabilità professionale, ai fini dell’individuazione del momento iniziale di decorrenza del termine prescrizionale, si deve avere riguardo all’esistenza di un danno risarcibile ed al suo manifestarsi all’esterno come percepibile dal danneggiato alla stregua della diligenza da quest’ultimo esigibile ai sensi dell’art. 1176 cc, secondo standards obiettivi e in relazione […]

Read More &#8594

Responsabilità dell’avvocato e prova del nesso eziologico

La responsabilità dell’avvocato non può affermarsi per il solo fatto del suo non corretto adempimento dell’attività professionale, occorrendo verificare se l’evento produttivo del pregiudizio lamentato dal cliente sia riconducibile alla condotta del primo, se un danno vi sia stato effettivamente ed, infine, se, ove questi avesse tenuto il comportamento dovuto, il suo assistito, alla stregua […]

Read More &#8594

I presupposti della responsabilità professionale dell’avvocato

La responsabilità professionale dell’avvocato, la cui obbligazione è di mezzi e non di risultato, presuppone la violazione del dovere di diligenza, per il quale trova applicazione, in luogo del criterio generale della diligenza del buon padre di famiglia, quello della diligenza professionale media esigibile, ai sensi dell’art. 1176 cc co. 2, da commisurare alla natura […]

Read More &#8594

L’onere della prova a carico dell’avvocato convenuto in giudizio per responsabilità professionale

In applicazione dei principi generali sulla ripartizione dell’onere della prova, il professionista convenuto in giudizio per l’adempimento, la risoluzione o il risarcimento del danno, ha l’onere di dimostrare di aver tenuto una condotta rispettosa dei suddetti doveri di diligenza e ha, in altri termini, l’onere di dimostrare la sussistenza dei presupposti del credito rivendicato. Tribunale […]

Read More &#8594