Rapporti bancari: il riconoscimento di debito relativo agli interessi rende incontestabile la relativa clausola negoziale?

La ricognizione di debito e la promessa di pagamento non costituiscono autonoma fonte di obbligazione, ma hanno soltanto effetto conservativo di un preesistente rapporto fondamentale, realizzandosi ai sensi dell’art. 1988 cc un’astrazione meramente processuale della causa, comportante l’inversione dell’onere della prova, ossia l’esonero del destinatario della promessa dall’onere di provare la causa o il rapporto […]

Read More &#8594

Il nudo consenso non crea un vincolo giuridico, salvo eccezioni espresse

La promessa di una prestazione futura diviene vincolante solo se rispondente ad un modello tipico previsto dalla legge oppure se inserita in un contratto avente valida causa; diversamente, la semplice promessa unilaterale, sganciata da qualunque figura convenzionale, appare insufficiente a far nascere un obbligo giuridico e può far nascere, al più, solo un’obbligazione naturale. Infatti, […]

Read More &#8594