Accertamento – titoli posseduti tramite società finanziaria – voluntary disclosure – illegittimità dell’atto impositivo.

Le società finanziarie in genere si caratterizzano per il possesso di attività finanziarie meramente cartolari cioè “titoli” di “proprietà” o di “credito” rappresentanti altri “titoli” di secondo livello. Soltanto questi ultimi sono gli elementi portatori della sostanziale “utilità” economica che determina il valore patrimoniale da utilizzare ai fini della voluntary disclosure.

Commissione Tributaria Provinciale di Modena, sez. III (pres. Bruschetta, rel. Roteglia), sentenza n. 23 del 18 gennaio 2019

Esito: Accoglimento (1)

Classificazione:

|
Tributario

Related Articles

0 Comment