«

»

apr 15

Stampa Articolo

Chiamata in causa di terzo e mancata richiesta di spostamento dell’udienza

Decade dalla facoltà di chiamare in causa il terzo il convenuto che, pur essendosi tempestivamente costituito ex art. 166 c.p.c. col deposito di comparsa di costituzione e risposta ove dichiarava la propria intenzione di effettuare la chiamata, abbia omesso di chiedere contestualmente al giudice istruttore lo spostamento dell’udienza di prima comparizione allo scopo di consentire la citazione del terzo nel rispetto dei termini dell’art. 163 bis c.p.c., e tale richiesta non sia successivamente pervenuta al giudice entro il termine utile ai fini del medesimo art. 163 bis c.p.c.
Trib. Modena, Giud. Dott. Pagliani G., 27 marzo 2003

Permalink link a questo articolo: http://www.giurisprudenzamodenese.it/?p=572