«

»

dic 17

Stampa Articolo

Sfratto per morosità e decreto ingiuntivo per i canoni scaduti e da scadere

La pronuncia del decreto ingiuntivo ex art. 664 c.p.c., avente ad oggetto i canoni scaduti e da scadere fino all’esecuzione dello sfratto, soggiace ad una duplice condizione: 1) la relativa istanza deve essere contenuta nella citazione per intimazione; 2) la richiesta intimazione di sfratto deve essere stata convalidata, con conseguente risoluzione del contratto di locazione, non essendo a tal fine sufficiente l’ordinanza di rilascio con riserva delle eccezioni del convenuto (art. 665 c.p.c.). E lo stesso dicasi per il decreto ingiuntivo pronunciato ai sensi dell’art. 666 c.p.c., ossia per il pagamento di somme non contestate.
Trib. Modena, Giud. Dott. Masoni R., 15 dicembre 2008
Nota:
In senso conforme, Trib. Modena, Giud. Dott. Masoni R., 7 febbraio 2006

Permalink link a questo articolo: http://www.giurisprudenzamodenese.it/?p=1639