Ripetizione di indebito: gli interessi decorrono dalla messa in mora?


Nell’ipotesi d’azione di ripetizione d’indebito oggettivo, ex art. 2033 cc, il debito dell’accipiens, a meno che egli non sia in mala fede, produce interessi solo a seguito della proposizione di un’apposita domanda giudiziale, non essendo sufficiente un qualsiasi atto di costituzione in mora del debitore, atteso che all’indebito si applica la tutela p [...]

Contenuti riservati agli utenti registrati: crea un account oppure effettua il login.

(02) Capo II - Degli effetti del possesso (artt. 1148-1167 cc), (03) Capo III - Dell'inadempimento delle obbligazioni (artt. 1218-1229 cc), (07) Titolo VII - Del pagamento dell'indebito (artt. 2033-2040 cc)

Avvocato in Modena

Related Articles

0 Comment

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.