Limiti al ricorso per Cassazione, con “doppia conforme” è inammissibile il vizio di omessa valutazione di un fatto decisivo se sono uguali le ragioni di fatto delle due sentenze


Nel caso di “doppia conforme”, prevista dall’art. 348 ter cpc co. 5, il ricorrente in cassazione – per evitare l’inammissibilità del motivo di cui all’art. 360 cpc n. 5 – deve indicare le ragioni di fatto poste a base, rispettivamente, della decisione di primo grado e della sentenza di rigetto dell’appello, dimostrando che esse sono tra loro diverse [...]

Contenuti riservati agli utenti registrati: crea un account oppure effettua il login.

(02) Capo II - Dell'appello (artt. 339-359 cpc), (03) Capo III - Del ricorso per cassazione (artt. 360-394 cpc)

Related Articles

0 Comment

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.