La regolarità formale non impedisce l’accertamento analitico-induttivo vs. il contribuente appiattito e incoerente

E’ legittimo – anche nel caso di contabilità formalmente regolare – l’accertamento analitico induttivo che trovi la sua fonte di innesco in un continuo appiattimento delle dichiarazioni rispetto agli studi di settore, oltreché in una situazione di protratta non corrispondenza rispetto agli indici di ricarico e infine in un’incoerenza rispetto al valore aggiunto per addetto, innesco che ha permesso all’Ufficio di accertare che il reiterato appiattimento era in realtà dovuto a dati erroneamente inseriti dalla contribuente. (...)

Contenuti riservati agli utenti registrati. Effettuare il login

Tributario

Related Articles

0 Comment