Il credito di imposta non è vanificato dalla mancata indicazione in dichiarazione

Anche se il contribuente non osserva le istruzioni per la compilazione della dichiarazione dei redditi – che nel caso ne prevedevano l’indicazione nella dichiarazione stessa – il credito di imposta è ugualmente utilizzabile dato che la violazione di prescrizioni contenute in atti amministrativi, quali sono gli atti che disciplinano le modalità di compilazione della dichiarazione […]

Read More &#8594

Coniugi cointestatari di investimenti all’estero non dichiarati: si applica una sola sanzione

Nel caso di contestazione tra coniugi di attività finanziarie e investimenti detenuti all’estero, e non dichiarati, per l’omessa dichiarazione si applica una sola sanzione (al marito o alla moglie) in quanto, essendo i coniugi responsabili in solido, si applica l’art. 9 del D.Lgs. n. 472/1997, secondo cui “Quando più persone concorrono in una violazione, ciascuna […]

Read More &#8594

Illegittimo l’accertamento analitico-induttivo in assenza di elementi certi e precisi

È illegittimo l’accertamento analitico-induttivo, con il quale vengono ricostruiti asseriti maggiori ricavi basandosi su una misura dello sfrido dei filati acquisitati/lavati in Italia e lavorati/acquistati all’estero, che non tenga conto dello scarto di produzione, cioè del capo finito e non venduto, perché fallato ed, in quanto tale, non idoneo per il mercato. Commissione Tributaria Provinciale […]

Read More &#8594

Socio utilizzatore di immobile societario: valori OMI applicabili se l’utilizzazione è occultata

Nel caso di utilizzo da parte del socio di un immobile di proprietà della società, la differenza tra il valore di mercato e il corrispettivo annuo concorre – ai sensi dell’art. 36 quinquiesdecies del D.L. n. 138/2011 (convertito dalla L. n. 148/2011) – alla formazione del reddito imponibile del socio utilizzatore; ai fini imponibili il […]

Read More &#8594