Responsabilità del custode e prevedibilità del danno

Nella responsabilità del custode a norma dell’art. 2051 cc, la prevedibilità o no rileva solamente per il fatto del terzo o del danneggiato, mentre rimane a carico del custode che eccepisca il caso fortuito il fatto ignoto; il fondamento della responsabilità è infatti costituito dal rischio che grava sul custode, di modo che il comportamento […]

Read More &#8594

La responsabilità solidale del cessionario per i debiti dell’azienda cedutagli

In tema di cessione d’azienda, la disposizione di cui all’art. 2560 cc co. 2, secondo cui l’acquirente risponde dei debiti inerenti all’esercizio dell’azienda ceduta soltanto se essi risultino dai libri contabili, è dettata non solo dall’esigenza di tutelare í terzi creditori, già contraenti con l’impresa e peraltro sufficientemente garantiti pure dalla norma di cui all’art. […]

Read More &#8594

Responsabilità custodiale ex art. 2051 c.c. per sinistri stradali – verificazione di una situazione di pericolo imprevedibile ed improvviso- tempo necessario ad intervenire – sinistro verificatosi in tale lasso temporale – caso fortuito – sussiste.

In tema di responsabilità custodiale per sinistri addebitati ad un difetto di custodia delle strade, la verificazione di una situazione di pericolo imprevedibile ed improvviso, integra gli estremi del fortuito qualora il danno si sia verificato nell’intervallo temporale in cui la situazione stessa si è esteriorizzata, prima che, nel tempo strettamente necessario a provvedere, la […]

Read More &#8594

Circolazione stradale: la presunzione di corresponsabilità ex art. 2054 co. 2 c.c. richiede lo scontro tra i veicoli

La presunzione di pari corresponsabilità nella causazione di un sinistro stradale, prevista dall’art. 2054 cc co. 2, è applicabile soltanto quando tra i veicoli coinvolti vi sia stato un urto; ed allorquando manchi una collisione diretta tra tutti i veicoli, è consentito applicare estensivamente la norma al solo fine di graduare il concorso di colpa […]

Read More &#8594

Danno biologico: cosa si intende per integralità del suo risarcimento

Ai fini del risarcimento, il danno biologico deve essere considerato in relazione all’integralità dei suoi riflessi pregiudizievoli rispetto a tutte le attività, le situazioni e i rapporti !in cui la persona esplica se stessa nella propria vita; con riferimento, quindi, alla sfera non soltanto produttiva, ma anche spirituale, culturale, affettiva, sociale, sportiva, e a ogni […]

Read More &#8594