Simulazione e revocatoria: differenze

L’azione di simulazione e quella revocatoria sono del tutto diverse per contenuto e finalità: infatti la prima mira ad accertare l’esistenza di un negozio apparente in quanto insussistente (simulazione assoluta) o la declaratoria di nullità; la seconda tende ad ottenere la declaratoria di inefficacia di un contratto esistente e realmente voluto, previo accertamento dell’eventus damni […]

Read More &#8594

La simulazione è un negozio non voluto, necessariamente esterno al contratto simulato

La simulazione è un negozio non voluto e che elemento indefettibile della fattispecie è l’accordo simulatorio, che può essere contemporaneo o anteriore al contratto simulato, è esterno al negozio simulato, ha carattere negoziale e deve necessariamente risultare da atto scritto, se fatto valere nei rapporti tra le parti in tema di compravendita di immobile. Tribunale […]

Read More &#8594

Simulazione assoluta, relativa e negozio in frode alla legge

La simulazione assoluta ricorre quando l’atto negoziale sia concluso dalle parti solo apparentemente, di talché al simulacro esteriore del contratto si accompagni la volontà dei paciscenti di escludere ogni effetto dell’atto concluso. In tal modo, essa si differenzia quindi dalla simulazione relativa (nella quale le parti – o dal punto di vista obiettivo o soggettivo […]

Read More &#8594