L’assegno può essere fatto valere come promessa di pagamento solo dal prenditore o giratario (e non pure dal mero possessore)


Il mero possessore di un assegno bancario che non risulti né prenditore né giratario dello stesso non può considerarsi legittimato alla pretesa del credito ivi contenuto se non dimostrando l’esistenza del rapporto giuridico da cui deriva tale credito, poiché il semplice possesso del titolo non ha un significato univoco ai fini della legittimazione, non pot [...]

Contenuti riservati agli utenti registrati: crea un account oppure effettua il login.

(04) Titolo IV - Delle promesse unilaterali (artt. 1987-1991 cc)

Related Articles

0 Comment

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.