La ricognizione di debito e la promessa di pagamento non costituiscono confessione

Ancorché titolate, la ricognizione di debito e la promessa di pagamento (che comportano la presunzione fino a prova contraria del rapporto fondamentale), non hanno di per sè natura di confessione (che ha per oggetto l’ammissione di fatti sfavorevoli al dichiarante e favorevoli all’altra parte), sicché il dichiarante può dimostrare l’inesistenza della causa e la nullità della ricognizione o della promessa, non trovando applicazione i limiti dell’art. 2732 cc. (...)

Contenuti riservati agli utenti registrati. Effettuare il login


(02) Capo II - Dell'istruzione della causa (artt. 175-274 cpc), (04) Titolo IV - Delle promesse unilaterali (artt. 1987-1991 cc), (05) Capo V - Della confessione (artt. 2730-2735 cc)

Avvocato in Modena

Related Articles

0 Comment