La prescrizione della responsabilità fiscale del liquidatore di società estinta

La responsabilità fiscale del liquidatore di una società di capitali prevista dall’art. 36 D.P.R. n. 602/1973, avendo natura civilistica, si prescrive nel termine ordinario di dieci anni che decorrono dal momento in cui il liquidatore presenta la dichiarazione sulla base del bilancio finale della liquidazione in esecuzione del quale sono assegnati beni o denaro ai soci pretermettendo le ragioni del Fisco. Nel caso in cui la società venga cancellata dal registro delle imprese, non costituisce idoneo atto interruttivo della prescrizione la notificazione all’ex liquidatore di un provvedimento impositivo posto che l’estinzione della società (ante art. 28 D.Lgs. n. 175/2014) determina ipso jure, al momento della cancellazione, il venire meno dei rapporti di rappresentanza in capo ai soci e al liquidatore stesso che diventano estranei a qualsiasi rapporto giuridico sopravvenuto all’ (...)

Contenuti riservati agli utenti registrati. Effettuare il login

Tributario

Related Articles

0 Comment