Il giudice interpreta la domanda con riguardo al suo contenuto sostanziale (e non soltanto sulla base del tenore letterale degli atti)


Il giudice del merito nell’indagine diretta all’individuazione del contenuto e della portata delle domande sottoposte alla sua cognizione, non è tenuto ad uniformarsi al tenore meramente letterale degli atti nei quali esse sono contenute, ma deve, per converso, avere riguardo al contenuto sostanziale della pretesa fatta valere, come desumibile dalla nat [...]

Contenuti riservati agli utenti registrati: crea un account oppure effettua il login.

(04) Titolo IV - Dell'esercizio dell'azione (artt. 99-111 cpc)

Related Articles

0 Comment

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.