Condominio: cosa sono le “innovazioni”?

Pur in assenza di una definizione codicistica, per “innovazione” (art. 1120 cc) deve intendersi la modificazione materiale che alteri l’entità sostanziale o muti la destinazione originaria del bene in senso profondo e radicale, di talché non costituisce innovazione una qualsiasi modifica materiale ovvero diretta a potenziare o a rendere più comodo il godimento del bene già esistente, lasciandone immutata la consistenza e la destinazione. Conseguentemente, non rientrano nella categoria delle innovazioni gli interventi di manutenzione straordinaria, essendo necessari per ripristinare l’efficienza delle cose comuni; ciò anche qualora siano introdotte modifiche migliorative nei materiali e negli impianti, giacché rientra nei poteri dell’assemblea quello di decidere, in base al principio maggioritario, di apportare modifiche al servizio comune anche avvalendosi dei progressi tecnologici o comunque delle diverse soluzioni tecniche che il mercato offre.

Tribunale di Modena (Castagnini), sentenza n. 202 del 8 febbraio 2019

Esito: Rigetto nel merito (4)

Classificazione:

| art. 1120 c.c. | art. 1121 c.c. | art. 1136 c.c. |
(02) Capo II - Del condominio negli edifici (artt. 1117-1139 cc)

Avvocato in Modena

Related Articles

0 Comment