La notifica dell’atto di opposizione a decreto ingiuntivo fatta alla parte personalmente anziché presso il suo difensore

La notifica dell’atto di opposizione a decreto ingiuntivo avvenuta nel domicilio reale della parte opposta, anziché presso il difensore costituito nella fase monitoria, è viziata non da inesistenza, ma da nullità, sicché può ordinarsene la rinnovazione, ai sensi dell’art. 291 cpc, ovvero è sanata dalla costituzione in giudizio dell’intimato, dovendo derivarsi da tale circostanza che […]

Read More &#8594

Eccezione di compensazione ed opposizione all’esecuzione promossa per le spese legali liquidate in giudizio

In sede di opposizione all’esecuzione, anche preventiva, promossa in base a titolo esecutivo giudiziale, il debitore può invocare soltanto i fatti estintivi o modificativi del diritto del creditore che si siano verificati posteriormente alla formazione del titolo, e non anche quelli intervenuti anteriormente, i quali sono deducibili esclusivamente nel giudizio preordinato alla formazione del titolo […]

Read More &#8594

Controversie con operatori telefonici: il tentativo di conciliazione avanti al Corecom

In tema di controversie tra utenti e operatori di teleccomunicazioni, la L. 249/1997, secondo cui è necessario esperire il tentativo di conciliazione davanti al Corecom prima di procedere in sede giudiziaria a pena di improcedibilità della domanda, non è applicabile nel caso in cui la parte eccepisca esclusivamente la nullità o inesistenza dei contratti, in […]

Read More &#8594

La posizione sostanziale delle parti nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo

Nei procedimenti di opposizione a decreto ingiuntivo, in cui il contraddittorio è eventuale e posticipato, instaurandosi solo per effetto dell’opposizione, non si verifica alcuna inversione della posizione sostanziale delle parti: il creditore mantiene la veste sostanziale di attore ed all’opponente compete la posizione tipica del convenuto e ciò esplica i suoi effetti anche in tema […]

Read More &#8594

La posizione sostanziale delle parti nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo

L’opposizione a decreto ingiuntivo introduce un giudizio di cognizione, che segue le regole del giudizio ordinario, secondo il principio della domanda ad iniziativa di parte ed i principi che governano l’onere probatorio delle parti, nel quale giudizio la posizione processuale delle parti è invertita per effetto della posticipazione del contraddittorio conseguente all’emanazione del decreto ingiuntivo, […]

Read More &#8594