L’usura oggettiva si accerta confrontando il TEG con il TEGM

La fattispecie della c.d. usura oggettiva (o presunta) o in astratto è integrata a seguito del mero superamento del tasso–soglia che a sua volta viene ricavato mediante l’applicazione di uno spread sul TEGM; posto che il TEGM viene trimestralmente fissato dal Ministero dell’Economia sulla base delle rilevazioni della Banca D’Italia, a loro volta effettuate sulla […]

Read More &#8594

Processo telematico: le mancate autentiche (di procure alle liti, relate di notifica, atti e provvedimenti giudiziari) costituiscono mere irregolarità o, al più, nullità sanabili per il raggiungimento dello scopo

La procura alle liti non autenticata, la relazione di notifica non autenticata con firma digitale, l’assenza nell’originale della firma digitale del difensore, l’omessa indicazione del nome del file di riferimento e della relativa attestazione di notifica costituiscono irregolarità o, al più, invalidità sanabili per raggiungimento dello scopo dalla costituzione della controparte, e dal contestuale dispiegamento […]

Read More &#8594

Opposizione a decreto ingiuntivo: la ripartizione dell’onere probatorio tra le parti

Nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo spetta all’opposto, nella sua qualità di creditore ed attore in senso sostanziale, fornire la prova dell’an e del quantum del credito azionato in via monitoria, gravando sull’opponente, nella sua qualità di debitore e convenuto, provare l’esistenza di fatti impeditivi, estintivi o modificativi del diritto vantato dalla controparte. Tribunale […]

Read More &#8594

La distribuzione dell’onere della prova nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo

Il creditore che agisca in giudizio, sia per l’adempimento del contratto sia per la risoluzione ed il risarcimento del danno, deve fornire la prova della fonte negoziale o legale dei suo diritto (ed eventualmente del termine di scadenza), limitandosi ad allegare l’inadempimento della controparte, su cui incombe l’onere di dimostrazione del fatto estintivo costituito dall’adempimento. […]

Read More &#8594

L’onere della prova in ambito contrattuale

In tema di prova dell’inadempimento di un’obbligazione il creditore che agisca per la risoluzione contrattuale, per il risarcimento del danno o per l’adempimento deve provare la fonte negoziale o legale del suo diritto ed il relativo termine di scadenza, limitandosi poi ad allegare la circostanza dell’inadempimento della controparte, mentre al debitore convenuto spetta alla prova […]

Read More &#8594