La segnalazione al CRIF non richiede uno stato di insolvenza

La segnalazione di una posizione “in sofferenza” presso la Centrale Rischi della Banca d’Italia, secondo le istruzioni del predetto istituto e le direttive del CICR, richiede una valutazione, da parte dell’intermediario, riferibile alla complessiva situazione finanziaria del cliente, e non può quindi scaturire dal mero ritardo nel pagamento del debito o dal volontario inadempimento, ma […]

Read More &#8594

Il collegamento negoziale può essere unilaterale

Il collegamento contrattuale è un meccanismo con cui le parti perseguono un fine unitario mediante una pluralità di contratti, che conservano una loro causa autonoma, ma che sono coordinati, dal punto di vista teleologico e funzionale, cosicché le vicende relative a un contratto si ripercuotono sull’altro. Tra i contratti collegati non intercorre, tuttavia, una relazione […]

Read More &#8594

La cessazione della materia del contendere

La cessazione della materia del contendere presuppone che le parti si diano reciprocamente atto del sopravvenuto mutamento della situazione sostanziale dedotta in giudizio e sottopongano al giudice conclusioni conformi in tal senso, ovvero, che in mancanza di tale accordo, l’allegazione di un fatto sopravvenuto, assunto come idoneo a determinare la cessazione della materia del contendere […]

Read More &#8594

La violazione delle norme dell’Ordinamento sportivo

Le violazioni di norme dell’ordinamento sportivo necessariamente si riflettono sulla validità di un contratto concluso tra soggetti sottoposti alle regole del detto ordinamento anche per l’ordinamento dello Stato, poiché se esse non ne determinano direttamente la nullità per violazione di norme imperative, incidono necessariamente sulla funzionalità del contratto medesimo, vale a dire sulla sua idoneità […]

Read More &#8594