Detrazione per risparmio energetico: spetta anche alle società che affittano

Le spese per gli interventi finalizzati al risparmio energetico danno luogo a una detrazione di imposta che riguarda anche gli immobili posseduti da società e locati a terzi posto che la ratio della disposizione agevolativa è quella della riduzione del danno ecologico. Commissione Tributaria Provinciale di Modena, sez. II (pres. Guicciardi, rel. Scicchitano), 28 gennaio […]

Read More &#8594

IRAP: vietato l’autorimborso

Non è conforme ai doveri di leale collaborazione sanciti dallo Statuto del contribuente il comportamento del professionista che, non ritenendosi soggetto passivo ai fini IRAP, invece di presentare istanza di rimborso, indica nel quadro RX della dichiarazione dei redditi, quale credito di imposta da utilizzare in compensazione, l’importo versato quale acconto ai fini IRAP. Commissione […]

Read More &#8594

Il credito di imposta non è vanificato dalla mancata indicazione in dichiarazione

Anche se il contribuente non osserva le istruzioni per la compilazione della dichiarazione dei redditi – che nel caso ne prevedevano l’indicazione nella dichiarazione stessa – il credito di imposta è ugualmente utilizzabile dato che la violazione di prescrizioni contenute in atti amministrativi, quali sono gli atti che disciplinano le modalità di compilazione della dichiarazione […]

Read More &#8594

Coniugi cointestatari di investimenti all’estero non dichiarati: si applica una sola sanzione

Nel caso di contestazione tra coniugi di attività finanziarie e investimenti detenuti all’estero, e non dichiarati, per l’omessa dichiarazione si applica una sola sanzione (al marito o alla moglie) in quanto, essendo i coniugi responsabili in solido, si applica l’art. 9 del d.lgs. n. 472 del 1997, secondo cui “Quando più persone concorrono in una […]

Read More &#8594

Illegittimo l’accertamento analitico-induttivo in assenza di elementi certi e precisi

È illegittimo l’accertamento analitico-induttivo, con il quale vengono ricostruiti asseriti maggiori ricavi basandosi su una misura dello sfrido dei filati acquisitati/lavati in Italia e lavorati/acquistati all’estero, che non tenga conto dello scarto di produzione, cioè del capo finito e non venduto, perché fallato ed, in quanto tale, non idoneo per il mercato. Commissione Tributaria Provinciale […]

Read More &#8594