Che effetti produce l’annullamento ecclesiastico del matrimonio concordatario intervenuto nel corso del giudizio di divorzio?

La dichiarazione di efficacia, nello Stato italiano, della sentenza dichiarativa della nullità del matrimonio concordatario, intervenuta nel corso del giudizio di divorzio, non priva il giudice adito del potere-dovere di adottare le disposizioni concernenti l’affidamento, il mantenimento e l’educazione della prole. Tribunale di Modena (pres. Tibaldi, rel. Pagliani), sentenza n. 2035 del 17 novembre 2017

Read More &#8594

Il divorzio Ucraino non è incompatibile con il nostro Ordinamento

Il divorzio pronunciato all’estero (nella specie, da un tribunale dell’Ucraina) sul presupposto che “la prosecuzione della vita sotto lo stesso tetto e la conservazione del vincolo matrimoniale contrasta con gli interessi di uno dei coniugi e con gli interessi dei figli“, non è incompatibile con il nostro Ordinamento essendo sostanzialmente equiparabile allo scioglimento del matrimonio […]

Read More &#8594

La modifica, da parte del Giudice italiano, delle condizioni di divorzio pronunciato all’estero

Il Giudice italiano, successivamente investito della modifica delle condizioni di divorzio pronunciato all’estero (nella specie, Ucraina), può valutare, ai sensi degli art. 337 quinquies cc, 5 e art. 6 L. n. 898/1970, il sopravvenuto mutamento delle circostanze, ai fini della richiesta revisione (Nel caso di specie, la prole, minorenne e non economicamente indipendente, si era […]

Read More &#8594

Sentenza di divorzio pronunciata all’estero e giurisdizione italiana

Con riferimento alla sentenza di divorzio pronunciata all’estero (nella specie, Ucraina) anche se non trascritta all’anagrafe in Italia, sussiste la giurisdizione italiana riguardo alle domande di modifica delle condizioni di divorzio relative all’affidamento dei figli e agli obblighi di mantenimento dei medesimi, allorché gli stessi siano cittadini italiani ovvero anche solo residenti abitualmente in Italia […]

Read More &#8594